Credo

Sono come un albero,

ferito dalla grandine,

che agita i rami per chiedere aiuto.

 

Io

credo nell’immortalità

dell’astratto senza limite.

Credo nell’inchiostro

che rimane per sempre sotto la pelle

e brucia.

 

Credo,

negli eterni rancori,

che ti consumano la notte,

che ti tengono sveglio

finchè non ti addormenti

per sempre.

 

S. P. – Mami –

Annunci