Come questa pietra

Come questa pietra forata dai buchi resistente dentro ma esile fuori.   Come questa pietra così ruvida così frantumata è il mio cuore che lentamente si sgretola.   L’amore ti rende insicuro.   S. Annunci

Foglia

Questa foglia non rimarrà sempre verde dovrà mutare e senza il suo consenso sarà portata via.   Questa foglia dovrà cambiare e adattarsi ad un clima che non è il suo.   Allontanarsi da un albero che l’ha vista crescere e partire.   Come questa foglia sono stato strappato dal vento ma viaggiando tra le…

Rabbioso

Rabbioso. Un sentimento folle che pulsa nelle vene incontrollabile inarrestabile che fa rimanere soli.   Solo come una barca in mezzo all’oceano solo con te stesso a pensare a cosa sia rabbia a capire perché il vulcano sta eruttando.   G. L.

Pietre

Pietra sul letto di un pericoloso torrente in piena, non curante e impassibile di fronte all’acqua che con forza corrode chi adagio scompare, vittima della propria monotonia.   Io audace cristallo predatore di avventure e padrone di me stesso me ne frego dei frammenti che dovrò dare in cambio e mi tuffo tra le braccia…

Credo

Sono come un albero, ferito dalla grandine, che agita i rami per chiedere aiuto.   Io credo nell’immortalità dell’astratto senza limite. Credo nell’inchiostro che rimane per sempre sotto la pelle e brucia.   Credo, negli eterni rancori, che ti consumano la notte, che ti tengono sveglio finchè non ti addormenti per sempre.   S. P….

Portalsole

Portalsole mai più aggrappata al tuo boma, guancia contro il freddo acciaio.   Mai più seduta a prua. Mai più la schiuma del mare mi solleticherà i piedi.   Mai più sarò svegliata dai gabbiani e mai più mi addormenterò cullata dalle onde.   Ritorno a te occhi lucidi in bocca sapore amaro l’anima vuota….

Sognare per davvero.

Ed a un tratto le idee mi giravano intorno come farfalle leggiadre in un campo di grano. “Impossibile”: direte voi. Eppure ero stata trascinata dentro la storia. Le parole armoniose mi avvolgevano come se volessero abbracciarmi. La penna impazzita la testa incantata gli occhi spalancati come due porte di legno d’abete aperte solo dalla capacità…

Io

Io, come il vento, come la nebbia, come il gelo.   Io, l’odio nel cuore, io, un parassita io, un pezzo di carta volato via.   Io, brutta copia di me stesso io, darei la vita per non morire io, discarica di pensieri.   S.

La MIA famiglia

Tre membri, compatti come la superficie terrestre, siamo una tribù.   Avventuriera, appassionata, non siamo una pianura da custodire.   La mia famiglia È un leone tranquillo.   Ha la forza di un essere soprannaturale.